Riso e biologia molecolare

Tag

, , , , , , , , , , , , ,

Risaia Strambi

Risaia lomellina (foto di Leonetto Strambi)

Il Centro ricerche dell’Ente nazionale risi, a Castello d’Agogna, individua eventuali contaminazioni transgeniche e supporta l’attività di selezione di risi resistenti al brusone, una delle malattie più frequenti in risaia. Sono le attività del laboratorio di biologia molecolare, che possono aiutare il risicoltore e allo stesso tempo tutelare il consumatore. Continua a leggere

«Ma Mosè ha posato per Michelangelo?»

Tag

, , , , , , , , ,

MichelangeloIl podio in questa bizzarra e inconsueta classifica delle domande che i turisti rivolgono alle guide spetta senz’altro a un australiano: «Ma voi degli antichi romani che ne avete fatto? Noi gli aborigeni li abbiamo messi nelle riserve: qui da voi dove sono?». Archeologi e storici dell’arte, appassionati della città e del loro lavoro, coloro che in questa calda estate hanno condotto i gruppi di stranieri a visitare i monumenti simbolo della Capitale, raccontano con ironia quanto di assurdo è loro domandato, anche se non nascondono amarezza: cercano di far capire la storia dei nostri capolavori, troppo spesso invano.

Continua a leggere

E i francesi che s’incazzano…

Tag

, , , , ,

Comunque vadano a finire le attuali gravi controversie franco-italiane, la Libia, i migranti, i cantieri e il cuoco bolognese licenziato in Borgogna perché si rifiutava di stracuocere le tagliatelle, una guerra è improbabile. Come molti stranieri, e forse anche più di altri, i francesi non hanno grande considerazione per l’Italia, ma adorano gli italiani.
Perché il Paese sarà pure inaffidabile, inefficiente, inattendibile e ogni altro aggettivo che cominci per «in», ma è pur sempre quello che esporta gli oggetti più belli, le macchine più veloci, il cibo più buono, i vestiti più eleganti e Monica Bellucci. Continua a leggere

Cappella Sistina e orologi a cucù

Tag

, , , , , ,

«In Italia, per trent’anni, sotto i Borgia ci furono guerre, terrore, omicidi, carneficine, ma vennero fuori Michelangelo, Leonardo da Vinci e il Rinascimento. In Svizzera non ci fu che amore fraterno, ma in cinquecento anni di quieto vivere e di pace che cosa ne è venuto fuori? L’orologio a cucù…»

Orson Welles
“Il terzo uomo” (1949)

cucu4

«Quando il film uscì, gli svizzeri mi fecero notare molto gentilmente che loro non hanno mai creato gli orologi a cucù»

Orson Welles (1993)

In effetti gli orologi a cucù ebbero origine in Germania, nella Foresta Nera. La famosa frase sugli orologi a cucù fu inserita da Welles, come disse Graham Greene, sceneggiatore del film e poi autore di un romanzo con lo stesso titolo: «Dirò, fra parentesi, che quella battuta del dialogo poi diventata popolare, che allude agli orologi a cucù svizzeri, fu inserita nel copione dallo stesso Welles».

Sette milioni di euro per la Lomellina

Tag

, , , , , ,

Canale

Un canale irriguo in Lomellina (foto Paola Cariati)

Il progetto “Crescere nella bellezza”, presentato dal Gruppo d’azione locale Lomellina, muove i primi passi: l’obiettivo finale è distribuire sette milioni di euro al mondo agricolo lomellino. I soci pubblici e privati della nuova società consortile a responsabilità limitata hanno votato il nuovo consiglio d’amministrazione, che rispetto al passato non potrà essere composto da amministratori comunali. Continua a leggere

Il filo di Arianna fra il mais di Piòvera

Tag

, , , , , , ,

piovera
La pianura fra Tortona e il Po è piena di campi di mais, ma quello del castello di Piòvera presenta una particolarità: al suo interno, è stato ricavato un labirinto di mais biologico. Tre chilometri di percorsi inestricabili fra le piante di mais, cui il conte Nicolò Calvi di Bèrgolo e il figlio Alessandro, proprietari del castello, hanno dato il nome di “Mano d’artista”. Nome non casuale, considerato che il percorso assomiglia appunto alla forma di una mano. Continua a leggere

Una Igp per il riso lombardo-piemontese

Tag

, , , , , , , , , , , ,

Risaia Cariati2
Posata a Mortara a prima pietra del progetto “Igp Riso Valle del Po”. Giovedì 6 luglio, all’auditorium di viale Dante, Gianni Fava, assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia, e Mario Francese, presidente dell’Associazione industrie risiere italiane (Airi) e amministratore delegato dalla Curti Riso di Valle Lomellina, hanno confermato la loro disponibilità a valutare il progetto del gruppo spontaneo “Rice up”, coordinato dal mediatore pavese Paolo Ghisoni. Continua a leggere

Lingua nazionale: le ragioni del fiorentino

Tag

, , , , , , ,

dante-alighieri
«Desidererei sapere se al momento di basare la lingua italiana su un dialetto italiano fu in ballottaggio oltreché il fiorentino anche la lingua veneta».

È pacifico che ogni dialetto avrebbe potuto, in linea generale e teorica, assurgere in Italia alla funzione e alla dignità di lingua nazionale, ossia essere adottato come lingua ufficiale da tutti i parlanti quale che fosse la loro parlata originaria.
Continua a leggere

Nuova legge sul mercato interno del riso

Tag

, , , , , , , ,

riso2
La risicoltura italiana ha una nuova legge per il mercato interno. Il Consiglio dei ministri ha approvato in prima lettura il decreto legislativo in attuazione della delega prevista dal Collegato agricoltura: primo passaggio per aggiornare una legge che risaliva a 60 anni fa. Ne sono coinvolte le 1.500 aziende agricole di Lomellina e Pavese che producono riso di qualità e che, grazie a 83mila ettari, sono le prime zone risicole d’Italia e d’Europa. Continua a leggere