“Il primo re”, film italiano sull’alba di Roma

Il primo re, nei cinema da giovedì, è un film italiano sulla storia di Remo e di Romolo, che secondo la leggenda fondò Roma 753 anni prima della nascita di Cristo. L’ha diretto Matteo Rovere, il regista di Veloce come il vento, ci recitano Alessandro Borghi e Alessio Lapice ed è un film davvero insolito per gli standard italiani: perché i personaggi parlano il protolatino, una lingua arcaica che si pensa si parlasse prima del latino, e perché ha pochi dialoghi ed è piuttosto violento, con personaggi grezzi e sporchi. E poi perché è costato molto più di molti film italiani – si parla di 9 milioni di euro – e la produzione è durata 14 mesi. Continua a leggere ““Il primo re”, film italiano sull’alba di Roma”

Annunci

Andrèia e il suo riso di tre continenti

Dal Giappone al Brasile fino alle risaie della Lomellina. Sempre nel segno del riso. La 35enne Andrèia Saito, da sette anni titolare del ristorante “Acquamatta” di Semiana, ha legato la sua vita al cereale bianco di cui la Lomellina e il Pavese sono i principali produttori europei. Il Giappone è la terra da dove i suoi quattro nonni emigrarono dopo la Seconda guerra mondiale. Continua a leggere “Andrèia e il suo riso di tre continenti”

Le Pianzoline, un apostolato in risaia

Riportare alla Chiesa cattolica le mondine impegnate in risaia e provvedere all’educazione religiosa dei fanciulli e delle giovani. Questo l’obiettivo della Congregazione delle Suore missionarie dell’Immacolata Regina Pacis, la cui prima pietra fu posta il 26 gennaio 1919 dal sacerdote di Sartirana padre Francesco Pianzola. E proprio con il nome di “pianzoline” saranno conosciute quelle religiose che domani inizieranno un “anno di grazia”, a un secolo dalla “prima vestizione”. Continua a leggere “Le Pianzoline, un apostolato in risaia”

Il beato Olivelli celebrato in Lombardia e Baviera

Mercoledì 16 gennaio in tutte le chiese delle diocesi di Vigevano, Pavia, Como e della bavarese Bamberg si pregherà Teresio Olivelli. Il 3 febbraio dell’anno scorso a Vigevano, nel corso della beatificazione del 29enne ucciso nel campo di concentramento di Hersbruck, il cardinale Angelo Amato diede lettura della Lettera apostolica con cui papa Francesco fissava la celebrazione della festa liturgica del nuovo beato al 16 gennaio, giorno del battesimo del martire mortarese. Continua a leggere “Il beato Olivelli celebrato in Lombardia e Baviera”

L’ex bidello Giuseppe, cento anni e non sentirli!

A cent’anni Giuseppe Riboldi esce ogni giorno in bicicletta per fare la spesa e cura con amore i suoi canarini e le sue tartarughine. Riboldi è conosciuto da tutti a Garlasco, dove è nato il 6 gennaio 1919 e dove è stato bidello della scuola elementare per trent’anni. Una figura d’altri tempi, che ha contribuito a crescere migliaia di bambini garlaschesi, ora diventati uomini e padri di famiglia. La ricorrenza è stata festeggiata sabato 5 gennaio 2018 nell’abitazione del centenario, dove sono arrivati il vice sindaco Giuliana Braseschi, l’assessore Francesco Santagostino, il consigliere comunale Riccardo Tosi e l’agente di polizia locale Alberto Resegotti. Continua a leggere “L’ex bidello Giuseppe, cento anni e non sentirli!”

Dalla Lomellina alle Gallie

Lo scopo è far rivivere la millenaria Via delle Gallie. Il comitato promotore “Ripercorriamo la Via delle Gallie” è al lavoro per far conoscere quella che oggi appare come una strada campestre qualunque, fra risaie e cavi irrigui, ma che in realtà è uno dei percorsi più carichi di storia della Lomellina, già noto ai tempi dell’Impero romano anche con i nomi di Strada Regia o Pavese. Un incontro operativo è in programma lunedì 7 gennaio 2019, alle 21, a Dorno, nella sala polifunzionale “Walter Damiani” di piazzetta Volontari del sangue. Continua a leggere “Dalla Lomellina alle Gallie”

Ernesto, l’ultimo salumiere di Sartirana che inventò la Sagra della rana

L’ultimo salumiere di Sartirana Lomellina va in pensione. Domani, 31 dicembre 2018, Ernesto Zanaboni aprirà per l’ultima volta il suo negozio di alimentari di via Matteotti buttandosi alle spalle una vita passata fra salami e insaccati di ogni tipo. Il 78enne Zanaboni è conosciuto da tutti a Sartirana anche per essere stato l’ideatore della Sagra della rana, che dal 1972 attira in paese migliaia di avventori negli spazi del Giardinetto estivo di via Roma. Continua a leggere “Ernesto, l’ultimo salumiere di Sartirana che inventò la Sagra della rana”

Le cascine dell’agro mortarese

Dalle cascine di proprietà degli ordini monastici a quelle vendute all’asta durante il regime napoleonico. Luigi Pagetti ha dato alle stampe il libro I cascinali dell’agro mortarese, presentato giovedì 20 dicembre 2018 alla Borsa merci di Mortara. Con il fotoamatore mortarese c’erano gli ex presidi Maria Forni e Giuseppe Zucca. Continua a leggere “Le cascine dell’agro mortarese”