Tag

, , ,

Il gonfalone comunale e la corona in memoria dei Caduti

Il gonfalone comunale e la corona in memoria dei Caduti

Ferrera Erbognone ha onorato i Caduti nella Grande Guerra. Toccante cerimonia questa mattina con alzabandiera davanti al monumento di piazza San Giovanni e, dopo il corteo, al cimitero con il sindaco Roberto Scalabrin, gli amministratori comunali e il parroco don Lorenzo Montini.

I bambini della scuola elementare, assistiti dalle maestre e dallo storico Giuseppe Zucca, hanno letto i nomi dei Caduti e poi si sono rivolti alla comunità di oggi calandosi nei panni dei giovani di allora: «Dopo anni di silenzio, oggi abbiamo voluto parlarvi perché i nostri nomi non restassero solo parole scritte sul marmo e per dirvi che anche noi eravamo giovani pieni di speranze e di sogni come lo sono i giovani di tutti i tempi. Ma sopratutto vi abbiamo parlato per lasciare a ognuno di voi questo messaggio: lottate sempre perché non ci siano più guerre e perché i giovani di tutto il mondo non si uccidano mai più fra loro».

La cerimonia al cimitero davanti alle tombe di due Caduti

La cerimonia al cimitero davanti alle tombe di due Caduti

Questi uomini si sono fatti onore combattendo gli austriaci e hanno lasciato la vita sulle montagne del Carso o a Caporetto. I nomi dei venticinque Caduti di Ferrera Erbognone sono scolpiti sul monumento di piazza San Giovanni Battista: Pietro Alloni, Domenico Campari, Camillo Capettini, Giovanni Caranina, Carlo Cattaneo, Giovanni Cattaneo, Santo Cavallero, Siro Cebrè, Felice Ciocca, Emilio Dotti, Carlo Gandini, Primo Gandolfi, Francesco Gatti, Ernesto Maggi, Carlo Marchese, Carlo Mascherpa, Cesare Negri, Luigi Piacentini, Carlo Rivabella, Giovanni Sala, Francesco Salvadeo, Mario Sottosega, Giuseppe Usardi, Carlo Vecchio e Angelo Vigo.

Il gruppo comunale di Protezione civile

Il gruppo comunale di Protezione civile

Il Corpo musicale cassolese ha eseguito l‘Inno di Mameli, la Canzone del Piave, la Canzone del Grappa e il Silenzio. Erano presenti Alpini, Bersaglieri, Paracadutisti e il gruppo comunale di Protezione civile.

Umberto De Agostino

Annunci