Tag

, , , ,

Il Roggione di Sartirana nel Comune di Langosco

Il Roggione di Sartirana nel Comune di Langosco

Emergenza acqua in campagna: Est Sesia garantirà la salvaguardia dei raccolti di riso e di mais accorpando i singoli distretti in macroaree. E’ una delle soluzioni individuate dal consorzio irriguo nel corso dell’incontro con le rappresentanze di Coldiretti, Confagricoltura e Cia delle province di Pavia, Novara e Vercelli. A Novara, nella sede del consorzio che irriga 210mila ettari di cui 123mila in Lomellina e 87mila in Piemonte, le organizzazioni agricole hanno affrontato la carenza idrica che il triangolo risicolo italiano sta vivendo con non poche difficoltà.

«E’ emerso l’impegno comune – commenta Est Sesia – a sensibilizzare gli agricoltori per un più razionale utilizzo dell’acqua: a questo scopo organizzeremo il servizio irriguo dei prossimi giorni formando alcune macroaree per suddividere le residue disponibilità idriche. Inoltre, saranno attuati servizi straordinari per 24 ore al giorno, in aggiunta a quelli già svolti, per garantire l’equo riparto e prevenire azioni indebite in aperta campagna».

Il mese di luglio è stato il più caldo dell’ultimo secolo: da una parte, si è avuta una forte crescita delle esigenze irrigue delle colture e, dall’altra, un progressivo calo delle disponibilità derivabili soprattutto dal Po e dalla Dora Baltea, con pesanti ripercussioni sull’intero comprensorio irrigato da consorzio di Novara.

«Fino a oggi – prosegue Est Sesia – si è riusciti a scongiurare problemi più consistenti solo grazie al lago Maggiore dove, anche grazie al livello d’invaso estivo mantenuto fino ai primi giorni di luglio a 1,25 metri sopra lo zero idrometrico, si è garantita la stabilità delle derivazioni irrigue sia dell’Est Sesia sia del consorzio Est Ticino Villoresi. Purtroppo, con il perdurare della mancanza di precipitazioni, già nei prossimi giorni anche le derivazioni dal lago Maggiore dovranno subire drastiche riduzioni».

Annunci