Tag

, , , , ,

Scaldasole Fio d'una volta

Gli attori di Scaldasole

La Rassegna di teatro dialettale sta stretta alla Lomellina. La quarta edizione dell’iniziativa promossa dal Comune di Mortara coinvolgerà anche compagnie amatoriali di Voghera, di Vercelli e del Pavese, per un totale di dieci realtà. Si parte sabato 5 marzo, sempre all’auditorium “Città di Mortara” di viale Dante, per finire domenica 8 maggio. Definita la scaletta a suon di battute e risate in vernacolo: gli spettacoli, a ingresso gratuito, inizieranno sempre alle 21.

Si parte con “Sms company” di Pieve Porto Morone, sul palco sabato 5 marzo con “Ciumbia, che fiucà”. Una settimana dopo, spazio alla Compagnia teatrale della Crusca di Mede (“Che storia che è la vita”), seguita venerdì 1 aprile dai “Fiö d’una volta” di Scaldasole (“Show”). Venerdì 15 aprile toccherà ai padroni di casa della Compagnia dialettale mortarese (“La Bernarda continua”), cui farà seguito il giorno dopo la Compagnia del Drago di San Giorgio Lomellina (“Dalle stalle dla Luisìna alle stelle della Louisiana”). Venerdì 29 aprile si esibirà il gruppo teatrale “Zanellato” di Dorno (“L’uma ciapà… un culp ad furtuna”) e, il giorno dopo, il gruppo Arcobaleno di Sannazzaro de’ Burgondi (“L’è ben cul ca finìsa ben”). Si chiuderà il primo fine settimana di maggio con tre compagnie: “Fuoridicopione” di Voghera (“Du fiur, tri valìs”), “Lo spazio scenico” di Vercelli (“Ghignoli la leggenda”) e Borlotti Burloni di Gambolò (“Mi chi sùma invià gni bei e mat”). Anche quest’anno il Comune organizza con AsMortara, Ecomuseo del paesaggio lomellino e TelePavia. Tutte le compagnie saranno premiate nella giornata conclusiva.

Facchinotti ha riproposto a Mortara l’iniziativa che aveva lanciato anni fa da Pavia, quando era assessore provinciale alla Cultura. «E’ una festa studiata per il dialetto, il teatro e la cultura popolare – spiegano Facchinotti e il consigliere comunale delegato Laura Mazzini – Per realizzarla ci è voluta molta passione unita al rispetto per la nostra storia: attori, registi, sceneggiatori e tecnici aiutano a conservare la cultura locale in modo semplice e divertente». Info: 0384.256411 o segreteria@comune.mortara.pv.it.

Annunci