Tag

, , , ,

gebetsliga1

Ai lati del vessillo, l’arciduca Martino d’Asburgo Lorena Este e il parroco don Cesare Silva

La Gebetsliga è un’unione di preghiera sorta in Austria più di un secolo fa che si ispira alla figura del beato Carlo I d’Asburgo Lorena, ultimo imperatore d’Austria Ungheria, che cercò di porre termine alla prima guerra mondiale accogliendo l’invito – unico tra i potenti del mondo – di papa Benedetto XV a fermare “l’inutile strage”.

La Gebetsliga è stata costituita nei mesi scorsi nella diocesi di Vigevano con il consenso dell’attuale vescovo ed è presente con due delegazioni: una nella parrocchia di San Francesco a Vigevano e una in quella di Sartirana Lomellina.

In questo paese, nelle sale della villa Buzzoni Nigra, si è svolta la presentazione dell’unione di preghiera da parte di mons. Arnaldo Morandi, della diocesi di Brescia, direttore della Gebetsliga in Italia e vice postulatore della causa di beatificazione. Erano presenti il parroco di Sartirana, don Cesare Silva, in qualità di assistente spirituale del gruppo, e l’arciduca Martino d’Austria Este, nipote del beato Carlo.

Di fronte a un folto pubblico di iscritti (sono già 30) e di simpatizzanti (non solo di Sartirana), don Morandi con parole chiare ha illustrato i compiti della unione, cioè la preghiera per la pace tra i popoli, e l’impegno dei membri a vivere fino in fondo la propria vocazione cristiana. Il gruppo si è poi spostato nella vicina chiesa di San Rocco per la celebrazione della messa vespertina, riuscita solenne e raccolta, in un clima di preghiera e di amicizia. Al termine è stata presentata al bacio dei fedeli una reliquia del beato, conservata in parrocchia, ed è seguita una cena conviviale, offerta dall’arciduca.

Annunci