Tag

, , , , ,

bauci

Cinzia e Pierantonio

Le rive del Sesia ospiteranno un “eco-rave”, un appuntamento fra musica e rispetto dell’ambiente lanciato nelle ultime ore da Pierantonio Gallesi e Cinzia Bauci. Il “contro rave” nel segno del paesaggio rivierasco del fiume si terrà sabato 3 settembre sui ghiaioni di Terrasa, frazione di Candia Lomellina a pochi metri dal ponte che separa la Lomellina dal Monferrato. L’idea prende spunto dal “technival” organizzato qualche centinaio di metri più a sud, sempre lungo il Sesia ma in territorio del Comune alessandrino di Frassineto Po. Le migliaia di ragazzi giunti da mezza Europa stanno lasciando i terreni a ridosso del Sesia, ma la loro iniziativa non è piaciuta a Gallesi e Bauci, artisti che formano il duo Stellerranti e che risiedono a Celpenchio, piccola frazione di Cozzo. La loro iniziativa è sostenuta, fra gli altri, dall’amico Mauro Sabbione, ex tastierista dei Matia Bazar e dei Litfiba.

«L’idea dell’ecofesta in riva al Sesia ha preso corpo in poche ore – spiegano i due musicisti – Questi ragazzi sono venuti in Lomellina da tutta Europa per stare insieme, ma noi pensiamo che ritmi e suoni ossessivi siano, in questi tempi di fracasso, di grida e di eccessiva illuminazione, un modo non armonioso di reagire alle cose che non vanno. Ci preoccupa anche lo scompiglio portato a un ambiente già fragile. Così, cogliendo i suggerimenti di tutti i nostri amici, abbiamo deciso di organizzare, con grande leggerezza e senza rabbia o polemica, una festa di canti e di musica suonata con strumenti “tradizionali”, nella quale artisti e appassionati condivideranno melodie e ritmi».

Gli organizzatori della “ecofesta” prepareranno una grigliata vegana, comporranno mandala (simbolo spirituali e rituali che rappresentano l’universo) e ghirlande con quello che offre il fiume e, alla fine, ripuliranno i ghiaioni dai rifiuti. «E’ un’ecofesta e quindi cercheremo di inquinare il meno possibile – aggiungono – Ci saranno anche momenti di silenzio e di ascolto, berremo vino ai fiori e all’imbrunire torneremo sull’argine portando candele ispirandoci alla tradizione, dalle radici assai antiche, delle processioni mariane per chiedere la protezione dalle piene. Si potranno portare cibi, a patto che non siano carne o pesce, e vino».

Sabato 3 settembre l’appuntamento è alle 15 a Celpenchio, in via Maestra 95, sede del duo Stellerranti. Poi il trasferimento a Terrasa.

Annunci