Il beato Olivelli celebrato in Lombardia e Baviera

Mercoledì 16 gennaio in tutte le chiese delle diocesi di Vigevano, Pavia, Como e della bavarese Bamberg si pregherà Teresio Olivelli. Il 3 febbraio dell’anno scorso a Vigevano, nel corso della beatificazione del 29enne ucciso nel campo di concentramento di Hersbruck, il cardinale Angelo Amato diede lettura della Lettera apostolica con cui papa Francesco fissava la celebrazione della festa liturgica del nuovo beato al 16 gennaio, giorno del battesimo del martire mortarese. oliv«Per la prima volta – spiega il mortarese monsignor Paolo Rizzi, postulatore della causa di beatificazione – la festa liturgica sarà celebrata in tutte le parrocchie delle diocesi di Vigevano, in cui visse Olivelli, di Pavia, dove studiò all’università e fu poi rettore del Collegio Ghislieri, di Como, che comprende anche Bellagio, città natale del beato, e di Bamberg, nel cui territorio Olivelli fu ucciso da una guardia tedesca. Inoltre, mercoledì il beato, che combatté in Russia come sottotenente della divisione alpina Tridentina, sarà ricordato nelle chiese dell’Ordinariato militare sparse in tutta Italia». Ogni anno, dunque, nei calendari liturgici delle quattro diocesi il 16 gennaio sarà sempre il giorno del beato Teresio, che sarà celebrato nel corso delle messe e della recita della liturgia delle ore con gli appositi formulari già a disposizione dei sacerdoti. Mercoledì 16 gennaio nel duomo di Vigevano il vescovo monsignor Maurizio Gervasoni presiederà la messa delle 21, che darà anche inizio alla seconda fase del sinodo diocesano dedicato alle unità pastorali. Sempre in duomo l’Azione cattolica diocesana allestirà una mostra posizionata accanto al luogo in cui è stato posto lo stendardo con il volto del beato Olivelli, scoperto al Palazzetto dello sport durante il rito di beatificazione. «Questo stendardo – aggiunge monsignor Rizzi – è meta quotidiana della preghiera e della devozione di tanti pellegrini. L’evento della beatificazione ha suscitato un rinnovato interesse per la figura di questo giovane eroe cristiano, che ha sacrificato la propria vita per il prossimo, mosso dalla sua fede cristiana. L’eco entusiasmante di quella cerimonia, così partecipata e toccante, ha caratterizzato i mesi successivi con una molteplicità di iniziative, promosse da vari ambienti, al fine di riscoprire sempre più l’autentico cammino umano e cristiano del giovane Olivelli». Diverse le iniziative in cantiere per il primo anniversario della beatificazione.

Rizzi1
Monsignor Rizzi in Vaticano

Si parte domenica 3 febbraio a Mede con un musical, mentre è di imminente uscita l’epistolario del beato Olivelli a cura del postulatore monsignor Rizzi, per i tipi della “Editrice Cittadella” di Assisi. «È un’opera interessante – precisa il prelato mortarese – che consentirà di cogliere attraverso gli scritti dello stesso beato la spiritualità e le motivazioni ideali più profonde che lo hanno guidato». In estate la diocesi di Vigevano ha in programma un pellegrinaggio in Baviera, nei luoghi del martirio del beato. Nei mesi scorsi proprio la diocesi di Bamberg ha intitolato a Olivelli una casa di accoglienza per anziani e malati, mentre la diocesi di Como gli ha dedicato una struttura di accoglienza per studenti universitari.

Musical al teatro Besostri

Olivelli sarà celebrato anche a Mede. Domenica 3 febbraio la compagnia artistica “Rosa di Gerico” presenterà lo spettacolo musicale “Un vecchio, un bambino e il ribelle per amore”. Due le rappresentazioni al teatro Besostri: alle 16 e in replica alle 21. Sul palco anche la corale San Marziano e la scuola di danza “Città di Mede”. Organizzano il centro culturale Teresio Olivelli e il gruppo Alpini “Gen. Medaglia d’oro Franco Magnani” con il patrocinio della Causa di canonizzazione di Olivelli e dell’assessorato alla Cultura. Le prevendite sono aperte al teatro di via Matteotti ogni mercoledì e sabato, dalle 9.30 alle 12.30, e un’ora prima dello spettacolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...