“Al Vangeli d’la dumìnca” di don Paolo in dialetto lomellino

«Abia pietà ad nüm, lìberas dal mal». Dopo il greco delle origini, le successive traduzioni in latino e nelle varie lingue nazionali, ora il Vangelo viene spiegato ai fedeli anche in dialetto lomellino: “al Vangeli d’la duminca”. L’idea è venuta a don Paolo Ciccotti, dal settembre 2018 parroco di Cergnago e, dall’agosto scorso, amministratore della parrocchia di Olevano di Lomellina. Il mezzo utilizzato è la diretta su Facebook, strumento molto sfruttato dai sacerdoti da un anno a questa parte, da quando cioè la pandemia ha prima bloccato e poi ridotto le funzioni religiose nelle chiese.

Don Paolo accanto al “suo” crocifisso

Da qualche mese il 47enne don Ciccotti commenta la Parola di Dio parlando durante la guida in automobile: una diretta della durata media di circa due minuti, molto apprezzata dai fedeli. Poi, domenica 31 gennaio, la prima sperimentazione del commento sdoppiato: dall’automobile in italiano e nel suo studio in dialetto. «Ho preso alla lettera papa Francesco – spiega don Ciccotti, che da otto anni è anche esorcista della diocesi di Vigevano – che, il 30 gennaio, parlando della catechesi aveva spiegato che la fede va trasmessa “in dialetto”. «Con il dialetto – aveva detto il Sommo pontefice – non mi riferisco a quello linguistico, di cui l’Italia è tanto ricca, no, al dialetto della vicinanza, al dialetto che possa capire, al dialetto dell’intimità. A me tocca tanto quel passo dei Maccabei, dei sette fratelli, in cui per due o tre volte si dice che la mamma li sosteneva parlando loro in dialetto, cioè “nella lingua dei padri”. È importante: la vera fede va trasmessa in dialetto. I catechisti devono imparare a trasmetterla in dialetto, cioè quella lingua che viene dal cuore, che è nata, che è proprio la più familiare, la più vicina a tutti. Se non c’è il dialetto, la fede non è trasmessa totalmente e bene». Però don Ciccotti ha preso papa Francesco alla lettera e domenica 7 febbraio ha registrato la seconda diretta in vernacolo. «Ho proseguito – chiarisce il parroco – nell’utilizzo del vernacolo di Sairano, la frazione di Zinasco in cui sono cresciuto: ho riflettuto sul fatto che la nostra “lingua dei padri” viene parlata sempre meno e oggi fiorisce solamente grazie alle compagnie teatrali dialettali. Io tento di spiegare il Vangelo utilizzando una forma di linguaggio che non è molto malleabile: il dialetto non usa molti avverbi, va subito al sodo come la gente contadina della nostra Lomellina. I termini sono diretti e, in un certo senso, esprimono sincerità e schiettezza». Le sfumature fra il dialetto di Sairano, influenzato da quello di Pavia, e quelli di Cergnago e di Olevano, paesi della Lomellina centrale, non mancano, ma le parole di don Ciccotti non fanno fatica a essere comprese.

Entusiastici i commenti dei parrocchiani e degli amici, che non esitano a cliccare “mi piace” sui commenti evangelici. Roberta vuole «trasferirsi a Cergnago» e un’altra Roberta vorrebbe inviare il video a papa Francesco «per vedere la sua faccia». «Per me che sono lontana dalla Lomellina – scrive Manuela – sentire spiegare il Vangelo in dialetto è stato un regalo bellissimo: mi ha fatto fare un passo nel passato». «Bellissimo, don Paolo, anche per me che sono pugliese», scrive Maria.

Don Ciccotti è stato ordinato sacerdote nel 1999: ha servito nelle parrocchie di Gambolò, San Giuseppe di Vigevano, Mezzana Corti, Borgo San Siro, Cava Manara e Torre de’ Torti. Nel 2008 si è laureato in Teologia morale alla Pontificia Università Gregoriana di Roma.

Pubblicato da Umberto De Agostino

Giornalista (collaboratore del quotidiano La Provincia pavese) e autore per Fratelli Frilli Editori (Il brigante e la mondina, La contessa nera, Manzoni e la spia austriaca). Direttore dell'Ecomuseo del paesaggio lomellino e del Sistema bibliotecario della Lomellina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: