«Salvai la vita a Nenni, La Malfa e Saragat»

Rizzi1
Mons. Rizzi in Vaticano

Amico fraterno dei padri fondatori della Repubblica, benefattore ed editore. L’avventurosa vita di monsignor Pietro Barbieri è ricostruita dal mortarese monsignor Paolo Rizzi nel libro “Un italiano monsignore. Pietro Barbieri il primo cappellano di Montecitorio”. La figura del religioso nato a Valle Lomellina nel 1893, morto a Roma nel 1963 e poi sepolto a Pieve del Cairo è leggendaria solo citando il suo soprannome dell’epoca: don Falsario. Monsignor Rizzi, funzionario della Segreteria di Stato del Vaticano e cappellano di Sua Santità, ha dato alle stampe una biografia ricca di testimonianze, aneddoti e fotografie, con la prefazione del cardinal Gianfranco Ravasi. «Il mio primo ricordo di monsignor Barbieri – scrive Ravasi – è legato alla sua esperienza radiofonica che si è distesa per oltre dieci anni, dal 1944 al 1955, attraverso i microfoni della Rai ogni domenica mattina. Ebbene, ho ancora vivo il ricordo di mio nonno materno, a cui ero molto legato, che seguiva quella voce pastosa e un po’ screziata e che mi voleva accanto a sé in un ascolto, per me ragazzino, non sempre immediato e agevole».

Continua a leggere “«Salvai la vita a Nenni, La Malfa e Saragat»”

Annunci