Il “Gigante” chiude i battenti: cucina lomellina più povera

sangiDa mezzo secolo arrivavano a San Giorgio Lomellina da Milano, Torino e Genova per assaggiare i risotti, le rane dorate e le lumache trifolate. Fra loro anche cantanti noti come Nilla Pizzi, Bobby Solo e Cristina D’Avena. Da San Silvestro questa opportunità verrà meno e la Lomellina perderà un pezzo pregiato della sua storia gastronomica. La trattoria “San Giorgio”, nota in zona come “il Gigante” dal soprannome del suo fondatore, chiuderà i battenti per «mancanza di ricambio generazionale». Continua a leggere “Il “Gigante” chiude i battenti: cucina lomellina più povera”

Annunci

La cucina italiana sbeffeggiata dagli inglesi!

pesto

Con alto sprezzo del ridicolo, i più cinici maltrattatori della pasta, i più irrispettosi produttori di improbabili condimenti, adesso se la prendono con una delle principali salse italiane: il pesto alla genovese. L’accusa è pesantissima e punta al cuore delle mamme e dei papà: in Inghilterra, si legge nel Telegraph, una ricerca ha stabilito che per i bambini una porzione di pesto è peggio – tenetevi forte – di un hamburger di McDonald’s.

Continua a leggere “La cucina italiana sbeffeggiata dagli inglesi!”

Chi vincerà la disfida del risotto?

borghese
La disfida del risotto nel “triangolo del riso” Pavia-Vercelli-Novara. La prossima puntata della gara “4 ristoranti”, in onda stasera (martedì 17 gennaio) alle 21.15 su Sky Uno, ha scelto la patria del riso europeo alla ricerca del miglior risotto, tra ricette tradizionali e fantasiose innovazioni. Dei quattro ristoranti scelti dalla produzione di Sky, tre sono in provincia di Pavia: “Il Bianco e l’Augusto” di Vigevano, “Acquamatta” di Semiana e la “Tenuta Camillo” di Trognano, frazione di Bascapè al confine con il Milanese. Il quarto è la “Trattoria Paolino” di Vercelli. Il conduttore-chef Alessandro Borghese (nella foto) ha scelto la “Cina d’Europa”, come Sky definisce la zona tra Lombardia e Piemonte che produce circa l’80% di tutto il riso italiano. Non è un caso, dunque, che la Lomellina e il Pavese facciano la parte del leone nella prossima puntata di Sky: i due territori coltivano 84mila ettari di riso, più di un terzo dell’intera produzione italiana, che è da sempre la prima in Europa, davanti a Vercelli (74mila ettari) e Novara (33mila). Continua a leggere “Chi vincerà la disfida del risotto?”

Le “nullità” della Lomellina

Ad Abbiategrasso finisce la “Lombardia bianca e operosa” e comincia la landa desolata e letale (forse perché piemontese?) della Lomellina. Premesso che dal Settecento un sottofondo di piemontesità è sempre presente nei lomellini, mi sembra che il sig. Sàibene non abbia ben presente la vera identità lomellina, al di là dei “luoghi comuni” rappresentati dal salame d’oca e dalle risaie. Forse perché secondo lui siamo ancora fermi al 1983… Approfittando degli ultimi tepori dell’autunno e senza tanto tempo a disposizione, ho puntato verso la Lomellina. Per strada mi son tolto la curiosità di una breve visita ad Abbiategrasso, con un centro … Continua a leggere Le “nullità” della Lomellina

Chi presenterà il salame più gustoso?

La risposta arriverà solamente nel tardo pomeriggio di domenica, quando la giuria della gara “Al salàm pusé bon” emetterà il verdetto per il diciottesimo anno consecutivo. L’appuntamento è in agenda alle 16 al Museo di arte e tradizione contadina di via Uberto de’ Olevano. Potranno partecipare salami di tipo crudo di ogni forma e peso. I premi assegnati da un’inappellabile giuria andranno ai primi tre classificati e al miglior salame presentato da un olevanese. Gli insaccati in gara dovranno essere presentati entro le 15.30 e, al termine, saranno messi a disposizione per la degustazione. Ultimata la premiazione, risottata per tutti. … Continua a leggere Chi presenterà il salame più gustoso?