Il dialetto lomellino resisterà negli anni

Maria Forni sviluppa il suo pensiero sullo stato di salute del dialetto lomellino in vista dell’incontro “In Lomellina… si dice ancora così? Riflessioni sulla lingua dialettale al giorno d’oggi”, in programma oggi (mercoledì 18 aprile), alle 16.30, alla biblioteca “Francesco Pezza” (Civico17) di Mortara. «Anche se le statistiche ci mostrano il progressivo decadere del dialetto,Continua a leggere “Il dialetto lomellino resisterà negli anni”

Scegliere il classico nell’era dei “mi piace”

di Roberta Romussi, professoressa di Latino e Greco al liceo “Carducci” di Milano Faccio l’appello in Aula magna e su per le scale. Per loro: scuola nuova, primo giorno della prima Liceo, scale nuove, facce nuove. Per me: la mia scuola, scale mille volte salite e scese, ennesimo primo giorno del Liceo classico da sempre, facceContinua a leggere “Scegliere il classico nell’era dei “mi piace””

Il latino e la cyclette

Pur non appartenendo alla schiera degli atei devoti che si entusiasmano a ogni sortita dei preti, vorrei appoggiare una battaglia davvero moderna della Santa Sede: lo studio del greco e del latino. E’ stato il Pontificio comitato di scienze storiche, nel silenzio imbarazzante dei governi «laici», a lanciare l’allarme. I giovani europei conoscono sempre peggioContinua a leggere “Il latino e la cyclette”

Latini e greci usavano il punto e la virgola?

Interpunzione (sinon. punteggiatura) è l’operazione, il modo, il sistema di separare, in un testo scritto, i periodi, i membri di periodo, i varî elementi della proposizione con opportuni segni convenzionali, i cosiddetti segni d’interpunzione (punto o punto fermo, virgola, punto e virgola, due punti, punto esclamativo, punto interrogativo e, per estensione, le virgolette, la lineetta e leContinua a leggere “Latini e greci usavano il punto e la virgola?”