Addio Vilma, eri la mondina più amata!

Valle e la Lomellina perdono uno dei suoi simboli. Vilma De Giorgi, ex componente del gruppo vocale delle Mondine di Valle, è morta nella sua casa di viale della Lomellina all’età di 95 anni, dov’era accudita dalla figlia Mirella. Il funerale è stato celebrato mercoledì 9 ottobre nella chiesa parrocchiale di San Michele Arcangelo. L’exContinua a leggere “Addio Vilma, eri la mondina più amata!”

Le Pianzoline, un apostolato in risaia

Riportare alla Chiesa cattolica le mondine impegnate in risaia e provvedere all’educazione religiosa dei fanciulli e delle giovani. Questo l’obiettivo della Congregazione delle Suore missionarie dell’Immacolata Regina Pacis, la cui prima pietra fu posta il 26 gennaio 1919 dal sacerdote di Sartirana padre Francesco Pianzola. E proprio con il nome di “pianzoline” saranno conosciute quelleContinua a leggere “Le Pianzoline, un apostolato in risaia”

La mondina meccanica che arriva dall’India

La prima trapiantatrice nelle risaie della Lomellina. A Ottobiano l’utilizzo della macchina agricola nei campi della famiglia Bottone, verso Lomello, ha suscitato notevole interesse da parte del mondo agricolo lomellino. Il mezzo fatto arrivare direttamente dall’India ha messo a dimora in un terreno di 50 pertiche milanesi le piantine ottenute in vivaio. Alla guida c’eraContinua a leggere “La mondina meccanica che arriva dall’India”

Nasce a Confienza il primo Museo agricolo multimediale

È nato in Lomellina uno dei primi esempi in Italia di Museo agricolo multimediale, viaggio tecnologico alla scoperta della storia, della cultura e della coltivazione del riso. Il Mam (questa la sua abbreviazione) è collocato a Confienza, all’interno della tenuta Kyrie, cascina già esistente nel XVI secolo situata sulla strada per Vespolate. Vero gioiello diContinua a leggere “Nasce a Confienza il primo Museo agricolo multimediale”

Intervista di Paola Badi

Umberto, a che età sei stato catturato dalla passione per la scrittura? E da quanti anni professi l’attività giornalistica?  «Subito dopo la laurea, quindi circa vent’anni fa. Non avevo mai “scritto” prima, ma sentivo che in qualche modo quello sarebbe stato il mio destino. Alla fine del 1995 inviai il curriculum a un settimanale localeContinua a leggere “Intervista di Paola Badi”