Nasce a Semiana il movimento di arte post agricola

Contro un muro è stato appeso un motocoltivatore bcs, mentre l’ultima opera è una lampada, funzionante, realizzata con materiale agricolo riciclato: nello specifico, le piastrine della mietitrebbia. Paolo Carnevale Miacca, 62enne titolare della cascina Cerino di Semiana, è il fondatore di un movimento artistico che egli stesso ha battezzato “post agricolo”. «Il nome – spiegaContinua a leggere “Nasce a Semiana il movimento di arte post agricola”

Saccheggi, omicidi e incendi da Palestro a Dorno

Dal capitolo “Un secolo di sangue e di devastazioni” del mio libro Fatti d’arme e condottieri in Lomellina. Duemila anni di battaglie Parte terza La guerra franco-spagnola proseguirà ancora per molti anni e la Lomellina dovrà subirne le conseguenze più funeste, con rapine, incendi e saccheggi.

Andrèia e il suo riso di tre continenti

Dal Giappone al Brasile fino alle risaie della Lomellina. Sempre nel segno del riso. La 35enne Andrèia Saito, da sette anni titolare del ristorante “Acquamatta” di Semiana, ha legato la sua vita al cereale bianco di cui la Lomellina e il Pavese sono i principali produttori europei. Il Giappone è la terra da dove iContinua a leggere “Andrèia e il suo riso di tre continenti”

La bocchetta della risaia è computerizzata

La cascina Cerino di Semiana sperimenta la gestione irrigua automatizzata in risaia: la bocchetta regolerà il livello dell’acqua attraverso una serie di sensori. Il progetto pilota attivato dal dipartimento di Scienze agrarie e ambientali dell’Università degli Studi di Milano è incentrato su un prototipo di paratoia automatizzata all’ingresso di una camera di risaia campione, dellaContinua a leggere “La bocchetta della risaia è computerizzata”

Dall’amico Gianpiero

Ciao Umberto De Agostino, ho appena finito di leggere il tuo libro La Contessa nera. Lomellina 1921 (anche se un poco in là da quando facesti la serata nella chiesetta del castello). E’ bellissimo, bravo! E pensa che mi ha tenuto compagnia al rifugio Barbustel (yuk!) nel mio trekking dei giorni scorsi. A tal riguardo tiContinua a leggere “Dall’amico Gianpiero”

La contessa nera, intervista di Paola Badi

 Come nasce questo romanzo? «Da una storia che conoscevo nei dettagli: quella dei conti Carminati di Brambilla, insediatisi a Semiana, in Lomellina, fra il 1921 e il 1923. L’ho inserita come corpo principale nel noir edito da Fratelli Frilli Editori. Ho voluto far emergere una cupa vicenda di violenza e di seduzione, il cui confineContinua a leggere “La contessa nera, intervista di Paola Badi”