Tag

, , , , , , , , ,

zone

Grafica tratta dal quotidiano La Provincia pavese

La nuova Area vasta di Pavia, che domenica 28 agosto prenderà il posto della vecchia Provincia, sarà suddivisa in otto Zone omogenee. Saranno delimitate «secondo caratteristiche geografiche, demografiche e storiche» e programmeranno politiche comuni su viabilità, manutenzione, opere pubbliche, sviluppo economico e anche polizia locale, servizi sociali e settore tecnico.

La zona omogenea di maggiori dimensioni sarà quella della Lomellina orientale, con 13 Comuni e 116.502 abitanti, seguita da Pavia con 14 Comuni e 115.490 residenti. La Lomellina occidentale invece comprenderà 42 centri e 71.645 abitanti, Alto Pavese 21 (61.916), Basso Pavese 21 (40.523), Basso Oltrepo 23 (64.064), Vitivinicola 34 (56.054), Montana 20 (22.132).
Ciascuna zona omogenea avrà un’assemblea dei sindaci e un coordinatore, cioè il sindaco del Comune più popoloso. Sarà il rappresentante della zona all’interno dell’Area vasta e con gli altri enti.

Non molti, però, ricordano che la Provincia di Pavia, all’atto della sua costituzione (23 ottobre 1859), era già suddivisa in “zone omogenee”. Si chiamavano circondari ed erano quattro: Pavia, Bobbio (dal 1923 in provincia di Piacenza), Lomellina (o Mortara) e Voghera. A loro volta, i circondari erano suddivisi in mandamenti: Pavia, Bereguardo, Belgioioso, Cava, Corteolona e Sannazzaro (Pavia), Bobbio, Ottone, Varzi e Zavattarello (Bobbio), Vigevano, Mortara, Candia, Gambolò, Garlasco, Gravellona, Mede, Pieve del Cairo, Robbio, San Giorgio e Sartirana (Lomellina), Casatisma, Broni. Barbianello, Stradella, Voghera, Montalto, Santa Giuletta, Soriasco, Montù Beccaria, Casei Gerola, Godiasco e Casteggio.

Oggi, rispetto alla suddivisione amministrativa del 1859, va dato atto alla Provincia uscente di aver ristabilito i “confini” geografici della Lomellina, sebbene suddivisa in occidentale e orientale. Al tempo dell’Unità d’Italia, invece, il mandamento di Sannazzaro (Alagna, Ferrera, Pieve Albignola, Sannazzaro e Scaldasole) era stato inopinatamente aggregato a Pavia.

Annunci